Cosa si intende con Outsourcing?

 

Outsourcing o esternalizzazione, è l’operazione con la quale un’azienda affida a un operatore logistico l’esecuzione di operazioni su merci di sua proprietà, anziché eseguirle direttamente.

Tra i vantaggi dell’outsourcing si possono individuare: una maggior flessibilità operativa, un miglior servizio al cliente, una riduzione dei costi.

Outsourcing = e-commerce: i motivi della relazione

Quando si parla di outsourcing, ultimamente si affianca anche la parola e-commerce.

L’e-commerce ha un’alta e crescente propensione all’outsourcing della logistica.

Questo è dovuto al fatto che la logistica e-commerce è caratterizzata da flussi in entrata e uscita discontinui, da grandi picchi stagionali e promozionali. Seppur di numero elevato, gli ordini sono molto ridotti nel numero di pezzi (1 o 2 pezzi nel 80% dei casi). La velocità dei processi è estrema e l’operatività dei magazzini deve spesso essere garantita 24 ore al giorno, 7 giorni su 7, 365 giorni l’anno.

L’esternalizzazione dei servizi logistici permette al committente di focalizzarsi sul proprio core business e guadagnare flessibilità e competitività.

La propensione all’outsourcing è destinata ad aumentare viste le crescenti esigenze di velocità di consegna e questo richiederà lo sviluppo di una rete di magazzini periferici e non più solamente di magazzini centrali.

Outsourcing come scelta strategica

L’affidamento di processi logistici a terzi è una scelta strategica e come tale necessita di ragionamento. Una visione a lungo termine è essenziale per effettuare operazioni di questo tipo.

L’Outsourcing si può convenzionalmente dividere in:

   – Commodity: attività elementari quali, ad esempio, la sola gestione del trasporto.

   – Strategic: affidamento di processi logistici completi.

Analisi dell’impatto della terziarizzazione su aree importanti quali personale, processi e tecnologie; valutazione dei rischi e delle attività da dare in outsourcing; esame del numero dei fornitori da coinvolgere e preparazione ottimale alle fasi di transizione, con capacità di risoluzione di problemi connessi al cambiamento: sono tutte attività riconducibili a una buona scelta strategica e di lungo termine.

L’“Industry dell’Outsourcing” gestisce il 40% delle attività logistiche in Italia, corrispondendo per l’80% del fatturato all’esecuzione di processi commodity, esternalizzati in risposta a una decisione tattica. Il rimanente 20% costituisce una parte rilevante del processo logistico, affidato a terzi in base a uno specifico disegno strategico (Strategic).

Scopri la nostra offerta completa di servizi per e-commerce.

Contattaci e raccontaci il tuo progetto!



Lascia un commento