Logistica per e-commerce: uno sguardo al (roseo) futuro

La logistica è una delle forze trainanti dell’economia: durante il periodo di lockdown e ripartenza ha svolto e sta svolgendo un ruolo strategico per l’intero Paese, dimostrando di essere uno dei pochi settori che ha saputo resistere e mostrare segnali di crescita.

 

I numeri dell’e-commerce

La logistica cresce (soprattutto) grazie all’aumento costante dell’e-commerce: Il fenomeno dello shopping on line, malgrado le difficoltà economiche che non hanno risparmiato alcun Paese al mondo, ha continuato a manifestare negli ultimi anni forti segnali di crescita, rafforzati dall’emergenza epidemiologica da Coronavirus e dal conseguente lockdown.

I maggiori esperti concordano nell’affermare che le vendite al dettaglio di e-commerce al mondo, dopo aver toccato 3,5 trilioni di dollari nel 2019, raggiungeranno i 4,13 trilioni di dollari nel 2020. Considerando che nel 2014 le vendite stimate erano di 1,3 trilioni di dollari, la crescita conseguita nel periodo 2014-20 è stata di oltre il 200%.

Attualmente le vendite on line nel mondo costituiscono circa il 14,1% delle vendite globali e la quota è destinata a crescere rapidamente: l’Agenzia 99Firms ipotizza addirittura che nel 2040 oltre il 95% di tutti gli acquisti avverrà attraverso piattaforme e-commerce.

A rafforzare il concetto vale l’osservazione che mentre nel 2016 gli e-shopper erano circa 1,66 miliardi, entro la fine del 2020 si ritiene che essi saranno aumentati fino a 2,5 miliardi, vale a dire circa un quarto della popolazione mondiale.

Le dimensioni del fenomeno portano quindi a spostare anche l’attenzione sulla logistica del cosiddetto “ultimo miglio”, che copre la distanza tra il rivenditore e la consegna della merce al cliente finale. L’esperienza vissuta dal consumatore in quest’ultimo tratto può influire drasticamente sull’andamento delle vendite, sulla fedeltà d’acquisto e persino sul marchio del prodotto.

 

Logistica come insieme di processi

Con logistica ormai non si intende più la semplice organizzazione della spedizione. Possiamo immaginare la logistica come una rete attraverso cui scorre un continuo scambio di informazioni tra la centrale logistica e tutte le periferie ad essa connesse, in entrata e in uscita. Non si tratta quindi di un processo di digitalizzazione fine a se stesso, ma una comune organizzazione per far convergere tutta la filiera – composta da collaboratori, partner e fornitori – in un processo di certezza del dato operativo trasparente e condiviso. In poche parole si parla di logistica integrata.

Proprio la nuova concezione di logistica che si è affermata recentemente e le relative innovazioni hanno fatto si che il settore crescesse esponenzialmente, in modo tale da creare anche nuove figure professionali capaci di gestire i diversi processi che la compongono.

Come funziona la logistica integrata per e-commerce di Agenzie Riunite e DotLog

La gestione della logistica per e-commerce senza applicativi software che garantiscano l’integrazione di tutti i CRM non è più possibile. Per questo ci avvaliamo di un software che offre una panoramica completa della supply-chain e invia in tempo reale i dati al sistema centrale quando i colli vengono tracciati da track code. L’input dato dalla lettura con i lettori ottici permette al sistema di correlare il dato scansionato con le informazioni contenute nell’inventario, verificando l’effettiva possibilità di avviare il ciclo logistico. L’iter si chiude con la spedizione verso il cliente, per cui ci avvalliamo di Gsped per valutare costi e qualità tra i diversi vettori di consegna Completano infine il processo add-on dedicati alla fase di preventivazione e/o fatturazione, realizzati in base alle reali esigenze aziendali.

 

Logistica: il quadro mondiale

Il report Agility Emerging Markets Logistics Index fornisce un’analisi dettagliata sullo stato della logistica mondiale, restituendo anche una classifica dei principali mercati emergenti al mondo. La ricerca analizza anche il livello di competitività dei vari Paesi in base alla struttura logistica nazionale ed internazionale e nei “business fundamentals”: criteri molto severi, quali contesto normativo, dinamiche del credito e del debito, applicazione dei contratti, misure di salvaguardia anticorruzione, stabilità dei prezzi e accesso al mercato.

 

La situazione descritta dal report individua che i primi 10 mercati emergenti sono:

1 – Cina;

2 – India;

3 –  Emirati Arabi Uniti;

4 – Indonesia;

5 – Malesia;

6 – Arabia Saudita;

7 – Qatar;

8 – Messico;

9 – Tailandia;

10 – Turchia.

Al vertice del report per la logistica nazionale troviamo Cina, India e Indonesia, mentre per la logistica internazionale i campioni sono Cina, India e Messico.

Infine, dal report emerge che i Paesi che hanno i migliori “business fundamentals” sono Emirati Arabi Uniti, Malesia e Arabia Saudita.

 

 

Scopri tutti i nostri servizi di logistica

Contattaci e raccontaci il tuo progetto!



Lascia un commento